English version Versione italiana Versión en español
Accessi da Gennaio 2000

Google Play

Regala la Sicilia Scrivici Libro degli Ospiti

La Biblioteca di Sicilia nel Mondo

Segnala ad un amico Aggiungi un commento

‘a CURSA. Tormento ed estasi di un pilota alla Targa Florio
Autore: Giuseppe Pitrone
E-mail: g.pitrone@libero.it
Editore: Nuova Ipsa Editore
Prezzo: 19 euro
Luogo di pubblicazione: Palermo
Anno di pubblicazione: 2008
Note:

‘a CURSA: il romanzo di tutti i Sud del mondo.

Il testo trasporta il lettore in un universo da cui è difficile – pur volendo – distogliere l’attenzione.

La vicenda umana del protagonista Giuseppe – dal difficile rapporto col padre, alla fuga in Messico, dalla sofferta decisione di rinunciare all’unica donna veramente amata e, infine, ai trionfi sulle piste di tutto il mondo – non lascia indifferente neanche chi è lontano o disinteressato alle competizioni automobilistiche.

Il legame affettivo instauratosi tra Giuseppe e lo zio – personaggio di rara simpatia - che riesce ad introdurlo nel mondo delle corse, merita ampiamente l’aggettivo sublime. L’incontaminato ambiente naturale, il dialetto, gli usi, i costumi e le tradizioni della Sicilia del secondo dopoguerra, suscitano curiosità nei giovani e struggente nostalgia in coloro che quegli anni hanno vissuto e apprezzano.

Ma si ritorna ancor più indietro nel tempo, nella Palermo della Belle Epoque, resa dalla famiglia Florio capitale europea di mondanità, tecnologia e cultura. Il lettore potrà respirare questa suggestiva atmosfera, entrare nelle loro sontuose residenze, conoscere imperatori e re, ammirare le immortali opere del grande architetto Ernesto Basile.

Il progetto narrativo lascia ampio spazio alla descrizione delle travagliate vicende dei fratelli Ignazio e Vincenzo Florio. Immensa ricchezza, miseria, lutti e trionfi contribuiscono, così, a far luce su una pagina tuttora poco conosciuta della Storia.

Ma non di soli aristocratici si narra. Carrettieri e lavandaie, braccianti e pastori hanno seguito tutte le edizioni della grande corsa, incitando e perfino aiutando i piloti in difficoltà. Visione nuova e pur da sempre veritiera di un popolo generoso e ospitale oltre ogni limite, che piaghe secolari hanno condannato a giudizi frettolosi, a sciocchi stereotipi falciati dalla narrazione di commoventi episodi realmente avvenuti.

È per queste motivazioni che ‘a CURSA può essere definito il romanzo corale che rappresenta tutti i Sud del mondo. Tuttavia, su tutto regna sovrana la Targa – la più antica gara su strada ancora disputata sotto la formula rally e il suo demiurgo, Vincenzo Florio – e su essa ruota la descrizione di forti, lieti e dolorosi eventi.

Nomi come quelli di Ascari, Nuvolari, Fangio o Vaccarella - unitamente alle loro leggendarie imprese – lasciano col fiato sospeso. In aggiunta, questi assi indimenticabili sono analizzati dal punto di vista umano e ciò li rende familiari e ancor più amabili.

Isotta-Fraschini, Ferrari, Alfa Romeo, Lancia, Maserati, Jaguar e Porsche si presentano in tutto il loro splendore, nella potenza espressa su tutti i circuiti: Le Mans, Indianapolis, Mille Miglia, Carrera Panamericana. Seguendo le imprese dei piloti più grandi e delle vetture più prestigiose, si è così coinvolti che anche gli odori di carburante, olio o ruote fumanti rapiscono i sensi del lettore.

Al circuito di Le Mans è dedicato uno squarcio particolare dei ricordi di Giuseppe, che lo vedono partecipare nell’edizione del 1955 funestata da una strage; crude sono le descrizioni che, purtroppo, ai suoi occhi si presentano dopo l’incidente. In quel giorno, al piacevole odore dell’olio combusto si legò quello nauseabondo della carne straziata e bruciata di ben 92 vittime. Solo attraverso la

descrizione volutamente dettagliata del tragico evento, però, si comprende del tutto l’intensità della passione travolgente ed epica che spinge sia i piloti sia gli spettatori a diventare succubi delle corse automobilistiche.

Dunque il testo cattura, imprigiona, dà forse smarrimento a causa dell’evocazione di ancestrali paure, ma i mille particolari sapientemente assemblati e la tecnica narrativa – priva di orpelli e narcisistici virtuosismi letterari - rendono veloce e scorrevolissima la lettura delle 520 pagine. Alla fine, paradossalmente, il lettore rimarrà in compagnia di un certo qual disappunto per non poterne gustare tantissime altre.

E` possibile acquistare il libro nelle principali librerie on-line:

Si sono collegati al nostro sito da 120 nazioni diverse

RSS Feed RSS Feed

© 2000-2022 Contenuti, grafica, layout e foto sono di esclusiva proprietà di Vincenzo Bonanno

Trinacria

free counters

SNM.com di Bonanno Vincenzo - Partita IVA 11788951009