English version Versione italiana Versiˇn en espa˝ol
Accessi da Gennaio 2000

Google Play

Regala la Sicilia Scrivici Libro degli Ospiti

Altare di San Giuseppe

Segnalato dal prof. Matteo Lo Vasco

La devozione e il culto per San Giuseppe risultano giÓ dai primi secoli del Cristianesimo, attraverso una serie di leggende e testimonianze, mentre il culto pubblico e liturgico fiorisce tardivamente. La data del 19 marzo per la celebrazione della festa di San Giuseppe venne resa pubblica nel '600. Nel 1870 Pio IX proclam˛ questo santo patrono della Chiesa universale. La devozione Ŕ ora talmente diffusa che si riflette su una svariata serie di tradizioni, anche perchŔ la data coincide inoltre con l'equinozio di primavera. Oggi, in alcuni paesi del meridione, non vi Ŕ famiglia che per devozione, avendo ricevuto una grazia, non allestisca un altare votivo con la relativa mensa, in onore di San Giuseppe.

L'altare, ideato dal prof. Orlando Nicol˛ (docente di ed. artistica), interamente realizzato dai ragazzi della scuola media statale di Balestrate (PA) - Istituto Scolastico Comprensivo "Rettore F. Evola", Ŕ costituito da un baldacchino in cartapesta riproduzione del capolavoro del Bernini che si erge nella Basilica di San Pietro. Il baldacchino sormonta la statua del Santo sotto la quale, su una struttura a gradini, sono posti i pani ottenuti dalla lavorazione di un impasto di farina, acqua, sale, colla, tuorlo d'uovo e non sottoposti a procedimento di lievitazione. Vasi in terracotta con fiori primaverili e un ricco addobbo di agrumi, candelieri, statue sacre e fioriere poste queste ultime alla base, ne completano l'ornamento.

Le manifestazioni