English version Versione italiana Versión en español
Accessi da Gennaio 2000

Google Play

Regala la Sicilia Scrivici Libro degli Ospiti Sicilia Viaggi

Parlare siciliano

Pagina 1 di 9

Segnalato da Segnalato da Rosalia Stefania Albertini
Invia ad un amico
Donna del paese di Caropepe, oggi si chiama Valguarnera di Caropepe, un paesetto della provincia di Enna.

Dumani mi nni vaju a Carrapipi
m`haiu a pigghiari `na Carrapipana.
Nun mi n`importa su iè picciridda,
basta ca havi la facciuzza bedda.
La vesti si la fa cu `na fugghidda,
lu pani si lu mangia a muddicchedda,
lu vinu si lu vivi `ntà `na scorcia
di nucidda.
Traduzione
Domani e ne vado a Valguarnera di Caropepe,
mi devo sposare una donna di Caropepe.
non mi importa se é ragazza,
basta che é graziosa.
Il vestito se lo fa con una foglia,
il pane lo mangia a mollichina,
il vino lo beve nella buccia
di nocciola.

Invia ad un amico
Di la me casa a la to casa
c`é quantu di la to casa a la me casa.
Traduzione
Dalla mia casa alla tua casa
c`é quanto dalla tua casa alla mia casa
(Per chi richiama qualcuno dicendo che non va mai a trovarlo.)

Invia ad un amico
Arristari comu un cincu liri scanciatu.
Traduzione
Restare come una moneta di cinque lire d`argento scambiata.

Significato:
Restare mortificati per una brutta figura o sentirsi incapaci di reagire ad un rimprovero oppure ad un evento contrario. Una moneta di cinque lire d’argento quando veniva scambiata sembrava perdere tutto il suo valore perché quei soldi finivano subito.

Invia ad un amico
Essiri longu comu l`annata di la fami.
Traduzione
Essere lungo come l`annata della fame.
(Quando c`é fame il tempo non passa mai. Si dice di una cosa fastidiosa che dura troppo.)

Segnalato da Jerry Messina
Invia ad un amico
Lu cacanidu é lu scacciatu di la ciocca.
Traduzione
Traduzione: Quello che rimane più a lungo nel nido viene schiacciato dalla chioccia.

Significato: l`ultimo della famiglia è il più coccolato.

Invia ad un amico
`Unn`aviri bisognu di livari birritta.
Traduzione
Non avere bisogno di togliersi il berretto (davanti a qualcuno per chiedergli un favore).

Chi usa questa espressione intende dire che é autosufficiente, pertanto non deve mortificarsi per chiedere qualcosa. Sembra di percepire la soddisfazione di chi pronuncia queste parole.

Invia ad un amico
Nenti, e si chistu nenti veni a diri quarchi cosa fa` finta ch`unni l`avissi dittu.
Traduzione
Niente, e se questo niente vuol dire qualche cosa, fai finta che non l`abbia mai detto. (Un modo inequivocabile per dire niente.)

Invia ad un amico
Cu `n pettirrussu ficimu a Natali.
A mia mi tuccà lu pizzu e l`ali,
a mè cumpari l`ugna di li peri.
Traduzione
Con un pettirosso abbiamo fatto il pranzo di Natale.
A me sono toccati il becco e le ali,
a mio compare le unghie dei piedi.
(Si usa quest`espressione per indicare un pranzo o una cena molto poveri.)

Segnalato da Claudia Lo Blundo
Invia ad un amico
Cumanna e fai da te e si sirbutu commu u re
Traduzione
Comanda e fai da te e sei servito come un re

Segnalato da Salvo Catarella
Invia ad un amico
Du sordi di tumazzu senza cozza, tutt`on piezzu, ccu li spiezii e ppi grattari
Traduzione
Due soldi di formaggio senza angoli con la crosta, un pezzo intero, col il pepe e buono da gruttugiare.
(E` un detto che riguarda chi, pur spendendo poco, è molto esigente)

  Pagina successiva